NEWS

ASD Union Martignacco

Supremazia blugranata

Per la seconda giornata di campionato del girone B di Prima categoria la neopromossa Calcio Teor affronta, di fronte al proprio pubblico, l’Union Martignacco. Entrambe sconfitte alla prima giornata, le compagini di Pittana e Crapiz sentono la pressione dello zero in classifica. I giallorossi temono particolarmente il duo d’attacco blugranata con una marcatura particolarmente attenta su Morandini. Pronti via e il Teor potrebbe passare in vantaggio con Zanin che raccoglie una respinta corta di Marchese ma il tiro è centrale e Gritti, in due tempi, riesce a rimediare. Dopo i primi minuti di pressione dei padroni di casa, l’Union prende possesso della manovra e all’8’ bello scambio di Pascutti con Morandini che appoggia a Dovigo che crossa al centro ma Pascutti è in controtempo e non conclude. Al 12’ su una ribattuta corta della difesa ospite Gobbato calcia in sforbiciata ma la sfera esce sopra la traversa. Il risultato si sblocca al 15’ con Morandini che anticipa l’estremo di casa Flebus su retropassaggio corto di un difensore e insacca per il vantaggio ospite.

Al 35’ il vivace Zanin si libera sulla sinistra dalla marcatura, si accentra e spara ma la mira è sbagliata e la sfera esce a lato. Al 39’ arriva la vera svolta del match: Pascutti è lanciato tutto solo verso Flebus e Comisso lo tocca da dietro sbilanciandolo. Il Signor Zannier della sezione di Udine assegna il rigore sventolando il rosso diretto al capitano giallorosso. Pascutti realizza spiazzando Flebus.

Al 43’ arriva poi la pietra tombale sul match con l’immarcabile Morandini che mette il turbo e dal fondo crossa in mezzo dove Pascutti può appoggiare in rete.

La ripresa non offre grandi spunti per un match praticamente già archiviato nella prima frazione. L’ultimo ad arrendersi è il solito Zanin che al 7’ dalla sinistra riceve un preciso cross, si libera dalla marcatura e calcia in porta ma viene murato da Kevin Nobile. Al 21’ doppia ammonizione per il subentrato Paron che lascia così in nove i compagni di squadra. Al 26’ Morandini sulla sinistra semina il panico: con una serpentina ubriacante mette al centro per capitan Ziraldo che tutto solo insacca per il poker. Al 28’ colpo di testa ravvicinato del solito Zanin ma la conclusione è sopra la traversa. Al 46’ da segnalare l’azione di sfondamento del giovane blugranata Gori (subentrato nella ripresa proprio all’esausto Morandini), che buca la difesa di casa per vie centrali e spara in porta ma Flebus si distende e respinge in angolo. Indiscutibile la supremazia dei blugranata a livello di gioco con gli episodi che contribuiscono ad incanalare il match verso un risultato più rotondo del dovuto. Da segnalare la buona prova del direttore di gara al debutto nella categoria, così come il chiosco giallorosso che si può definire da Champion’s League.