NEWS

ASD Union Martignacco

Sconfitta amara

E’ la terza giornata per il girone B del campionato di Prima categoria e a Martignacco i locali di Crapiz affrontano il Venzone di Cleto Polonia. Squadre molto corte e che si annullano a centrocampo con una leggera prevalenza degli ospiti ma senza che vengano registrate particolari azioni di rilievo. Al 30’ i rossoblu di Polonia hanno un’occasione d’oro su calcio d’angolo con la sfera che viene sparata sopra la traversa a pochi passi da Gritti. Al 32’ il blugranata Morandini ruba palla sulla sinistra e dopo qualche finta sul diretto avversario calcia ma a lato. Al 36’ il Signor Meskovic della sezione di Gradisca d’Isonzo prende un abbaglio clamoroso e fischia un fuorigioco inesistente a Pascutti che aveva già superato l’estremo ospite Devetti e si stava involando a depositare in rete. Nella prima frazione nessun tiro in porta, ma da registrare il gran lavoro difensivo del duo SilvaMarchese per tenere a bada lo strapotere fisico e tecnico di Jimmy Rosero.

Ancora equilibrio nella seconda parte di gara fino al 8’ quando Enrico Lo Manto anticipa il proprio marcatore e prova ad indirizzare in porta di esterno destro ma la sfera esce. Al 9’ Morandini defilato sulla destra sfonda il muro dell’attenta difesa ospite e calcia colpendo la traversa. È una fase favorevole al Martignacco, complice anche il cambio di modulo adottato da Crapiz e la verve del subentrato Gori. Sono i ragazzi di casa ad alzare il ritmo e ad aggredire gli ospiti soprattutto con i tre punteros a pressare i portatori di palla ospiti. Al 28’ Gori ruba palla e calcia dal limite ma la mira è sbagliata. Al 34’ azione solitaria di Morandini che parte dal limite centrale dell’area, si defila sulla destra ed incrocia il tiro ma Devetti è sulla traiettoria e para a terra. Qualche secondo dopo Pascutti ha l’occasione più chiara del match per realizzare su cross di Gangi ma il bomberone spara sopra la traversa a due passi dalla linea di porta. Dopo un quarto d’ora di pressione dei padroni di casa è il Venzone a farsi più presente verso la fine del match e al 42’ Rosero, lasciato solo sulla destra, mette agevolmente in mezzo e Gherbezza è lesto a raccogliere una respinta corta della difesa e a trafiggere Gritti per il gol che vale i tre punti. Si stava profilando un giusto pareggio ma Polonia fa il jackpot e si porta in testa alla classifica. Rimpianti in casa blugranata ma anche tanta rabbia e voglia di riscatto.