Vittoria per 3-2 sulla Reanese

Articolo tratto da FriuliGol.

Sulla carta e dopo un vantaggio di tre gol sembrava più facile del previsto per l’Union Martignacco l’esordio nel campionato post Covid di Prima categoria girone B. Invece l’inferiorità numerica dei blugranata negli ultimi venti minuti di gara ed alcuni errori nella misura dei passaggi della rabberciata retroguardia di casa, potevano costare caro perché la Reanese c’ha messo il cuore fino all’ultimo.
Crapiz deve fare a meno di quattro dei cinque centrali difensivi della rosa, ma non solo, perché è fuori anche Killian Nobile che difensore non è, ma nelle ultime uscite faceva coppia fissa con Cattunar, anch’egli ai box nell’occasione. Le emozioni non mancano perché le azioni pericolose sono numerose. Caso vuole che l’estremo ospite Cattelan è squalificato proprio per l’espulsione rimediata contro i blugranata nell’ultima partita pre lockdown. E allora a difendere i pali degli ospiti c’è il classe 2003 Mansutti che al 9’ deve colpire di testa poco fuori dell’area di rigore con la sfera che arriva sui piedi di Rebbelatoche dai venticinque metri non ci pensa su due volte e scaglia il pallonetto ma la sfera rimbalza davanti alla linea di porta ed esce sopra la traversa. All’11’ punizione dal limite per la Reanese per un dubbio fallo di Lerussi su Pecoraro lanciato a rete, posizione viziata dal fuorigioco non segnalato dall’arbitro Alba Goi della sezione di Tolmezzo. Il giovane classe 2003 dovrà in questa occasione lasciare il campo da gioco per infortunio. Al 14’ dal calcio d’angolo conseguente alla punizione relativa al fallo su Pecoraro battuta da Codutti è proprio il dieci di Reana ad avere l’occasione per il tap-in vincente ma la sfera esce. Al 17’ occasionissima per Rebbelato che su lancio preciso di Dovigo, a tu per tu con Mansutti, manda fuori il pallonetto che sembrava battezzato in rete.
Al 21’ arriva il vantaggio con Morandini che su corner colpisce di testa e manda la sfera sulla parte interna della traversa dove l’estremo ospite non può arrivare. Al 26’ arriva anche il raddoppio di Rebbelato che su assist di Pagnutti colpisce in girata al volo di potenza, Mansutti non può trattenere e il successivo tap-in del nove di Crapiz è vincente. Al 27’ bel numero di Codutti che lascia sul posto un difensore e calcia in porta ma centrale e Tomasig blocca. Al 30’ mischia in area ospite con Dovigo che viene murato sulla linea di porta. Al 31’ Pascutti ci prova di testa ma troppo debolmente e al 34’ si lancia in scivolata su cross dalla destra ma non incrocia la sfera per un soffio. Al 38’ ancora Pascutti, servito da Rebbelato, si ritrova a tu per tu con Mansutti ma la scelta di calciare di precisione non lo premia. Al 44’ azione di sfondamento per vie centrali di Morandini che calcia un rasoterra preciso ma il giovane estremo ospite respinge con le unghie. Una prima frazione dominante dei padroni di casa legittimata da Pagnutti che al 47’ prima colpisce il palo, poi riprende la sfera e la scaglia in rete di forza.

Al 52’ Rebellato dal limite dell’area spara un siluro a giro che costringe Mansutti a volare per respingere in angolo. Gran parata. Al 59’ ancora Rebbelato sulla sinistra si accentra e di destro calcia dal limite dell’area piccola ma sopra la traversa. Al 60’ si vede la Reanese che dopo azione insistita manda Riolo al tiro con Tomasig che deve distendersi a respingere con le unghie il rasoterra angolato. Crapiz inserisce Silva Carvalho che al 67’ è costretto ad atterrare Gus da ultimo uomo e il rosso diretto sembra mettere in difficoltà i blugranata più del previsto. Al 75’ infatti Gus approfitta di un retropassaggio errato e si inserisce tra due difensori e infila Tomasig con un rasoterra, accorciando il risultato. Al 78’ però Pascutti potrebbe chiudere definitivamente i conti di testa su cross preciso di Tosoma oggi non è giornata per il generoso e infaticabile bomberone blugranata.
Un nuovo errore di misura della retroguardia costringe Tomasig ad atterrare Gus in area. Il numero undici ospite si incarica di calciare il penalty e portare i ragazzi di Facchin ad una sola lunghezza di distanza, ma il match finisce così, con i blugranata che portano a casa i primi tre punti.

https://www.friuligol.it/2020/09/28/prima-b—union-martignacco-sul-velluto-no-la-reanese-non-molla-038940/