PRIMA B – Un’altra partita stregata

Articolo tratto da FRIULIGOL

Una vittoria frutto della determinazione quella dell’Arteniese sul campo dell’Union Martignacco. Entrambe le formazioni sono reduci da due sconfitte consecutive, ma la pressione è tutta sull’Union Martignacco che all’inizio della stagione era data tra le favorite e si ritrova invece alla vigilia del match con una inaspettata e pesante sterilità in attacco e con una difesa che subisce gol al primo errore. Tutto ciò, oltretutto, creando diverse occasioni da gol in ogni partita. Il copione non cambia neanche oggi con Rebbelato che già al 3’, pescato da un preciso traversone di Killian Nobile, può portare i suoi in vantaggio trovandosi tutto solo a colpire di testa in area, ma la traversa gli impedisce la gioia del gol. Al 4’ è ancora Rebbelato che, innescato da Pascutti, si ritrova a tu per tu con De Monte, incrocia il tiro che però esce a lato.
Al 6’ tocca all’Arteniese con Marsilio che si invola sulla destra e crossa in mezzo ma Gerussi viene anticipato a due passi dalla linea di porta. Al 9’ la sfera arriva a Pascuttiche, solo davanti a De Monte, aggancia con la punta dello scarpino senza riuscire ad imprimere forza al pallone. Al 14’ punizione di Picco che dalla destra buca la barriera con De Monte che respinge corto ma a Pascutti non riesce il tap-in. Al 20’ una respinta corta della difesa di casa innesca gli avanti biancazzurri e il cross successivo di Marcuzzipesca Colaone libero, che però di esterno destro calcia alto sopra la traversa. Al 32’ sono ancora gli ospiti ad andare vicino alla rete con Foschia che col mancino dal limite impegna Gritti che deve volare per togliere la sfera da sotto la traversa.
Al 35’ una ripartenza porta al gol i ragazzi di Crapiz con Pascutti che sfrutta un rimpallo favorevole e, defilato dalla destra, infila De Monte con un tiro ad incrociare. Il pareggio arriva però al 43’ quando Marsilio crossa dalla destra, Colaone calcia dal limite e colpisce un difensore caduto a terra che però stoppa praticamente la palla a Gerussi che può tranquillamente trafiggere Gritti.

La seconda frazione non è da ricordare per la qualità del gioco espresso. Al 4’ occasione Arteniese con Marcuzzi che non riesce ad intervenire su un tiro di Madotto dalla linea di fondo e Pagnutti spazza sulla linea. Al 34’ l’Arteniese ribalta il risultato con Perez che, subentrato nella ripresa, defilato sulla sinistra aggancia e spara in porta portando in vantaggio i biancazzurri. Al 40’ i padroni di casa riacciuffano il pari con un’azione prolungata di Morandini che crossa in mezzo, la respinta arriva a Rebbelato che crossa in mezzo dal lato opposto e trova sempre Morandini che da terra colpisce il palo con la sfera che entra in rete dopo aver colpito un difensore.
Nei minuti finali Martignacco all’assalto per trovare il vantaggio ma la beffa arriva nel recupero con Marcuzzi a cui arriva un insperato pallone e a tu per tu con Gritti non sbaglia e porta i tre punti ad Artegna.
Non c’è neanche tempo di parlare di crisi in casa blugranata perché la sospensione del campionato farà un nuovo reset e darà una nuova occasione alle squadre in difficoltà per riordinare le idee, così come potrà frenare la corsa di quelle in trend positivo. Al rientro, quando dovesse essere, sarà un’altra storia per tutti.

https://www.friuligol.it/2020/10/25/prima-b—union-martignacco-un-altra-partita-stregata-039504/